Il gatto Scrappy con la vitiligine sembra un’opera d’arte

gatto_bnQuando nel 1997 David Platt ha acquistato Scrappy era un gattino nero. Non avrebbe mai pensato che a distanza di anni il suo pelo scuro avrebbe cambiato colore trasformandolo in una sorta di opera d’arte a quattro zampe.  Tutto ha avuto inizio sette anni dopo quando il micio ha mostrato di soffrire di vitiligine, una condizione che colpisce circa l’1 per cento della popolazione umana, ancora più rara fra i felini. Nelle persone, questa mancanza di melanina, provoca macchie bianche sulla pelle.  Ma nel caso di Scrappy si è prima manifestata con una macchia bianca sulla testa: «L’abbiamo portato dal veterinario, ma neanche lui riusciva a capire che cosa potesse avere. Gli anni dopo ha continuato ad avere qualche ciuffo bianco a sprazzi, ma negli ultimi anni è diventato più intenso. Così il dottore ha capito che si trattava di vitiligine». 

Non è certo come continuerà lo sviluppo di questa situazione, ma è possibile che Scrappy un giorno si ritrovi completamente bianco. Una mutazione che sembra quasi avergli dato una seconda giovinezza: nonostante i suoi 19 anni di età (per alcuni pari ai 92 anni umani) è agile come non mai. E il suo pelo che ricorda una statua di marmo con meravigliose venature non è passata inosservata sul web: il suo profilo Istagram “Senior Scrappy” è sempre più seguito e ha già superato i 98 mila fan. 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam