I segni particolari del gattaro/a – doc

Per tutti la tipica immagine della gattara era quella di una donna sola, asociale e addirittura un po’ svitata, ma oggi, grazie a Internet, tutto ciò è cambiato! In Italia, come nel resto del mondo, ci si è resi conto di quanti amanti dei gatti, sia donne che uomini, esistano al mondo, e di come questo possa essere un fatto positivo!

Chiunque viva in Occidente oggi ha accesso ad Internet, e finalmente i gattari possono esprimersi liberamente: solo pochi riescono a mantenere la compostezza davanti a un video di un tenero gattino, e chi non ha mai cercato su YouTube o Google video e foto divertenti, tenere o buffe, con protagonisti dei micetti?

La domanda è: sei una gattara (o gattaro) anche tu? Sei sì, è ora di vivere liberamente la tua natura. Ma come capirlo? Leggi il nostro articolo per conoscere alcuni chiari segnali che lo dimostrano!

1. Non disturbi mai un gatto addormentato

Sei comodamente sdraiato sul divano, con un gatto sulle ginocchia, quando ti accorgi che ti si è addormentata la gamba, vorresti alzarti per preparare un tè o sgranocchiare qualcosa, ma vedere il tuo gattino sonnecchiare così beatamente. Rinunci per non disturbarlo ?

La vera gattara non sposta mai un gatto addormentato sulle sue ginocchia, il che significa che potrebbe rimanere nella stessa posizione anche per ore…

2. Il benessere del gatto è più importante del tuo

Immagina una piovosa, fredda notte d’inverno, e tu vuoi solo infilarti sotto le coperte, ma i tuoi gatti sono tutti sopra il letto! Bastano anche solo uno o due gatti per rendere il letto inutilizzabile ad un altro umano, con la loro capacità di occupare la massima superficie possibile. I gatti spesso vedono il tuo letto come il loro letto, che ti concedono ogni tanto grazie alla loro calorosa generosità!

Che fare? Ti tocca un’altra notte sul divano…? ( in realtà mi unisco a loro )

Allo stesso modo ti comporti con il cibo: loro mangiano alimenti di alta qualità, costosi, magari anche biologici, anche pochi giorni prima dello stipendio, mentre tu ti sei ridotto a mangiare prodotti in scatola o surgelati super economici!

3. Non riesci a fidarti fino in fondo di chi non ama i gatti

Ammettere ad una gattara che non ami i gatti, li trovi sleali, brutti o che ti fanno paura è un modo molto efficiente per porre fine alla conversazione. Un vero amante dei gatti può infatti reagire in due modi: provare pena per chi non vede la bellezza di questi animali, oppure non fidarsi di questa persona in quanto, se non apprezza i gatti, di sicuro ha qualcosa che non va!

4. Il tuo gatto è come un figlio

Se consideri il tuo gatto come un figlio, probabilmente vuoi che tutto il mondo lo sappia e avrai l’abitudine di condividere stati e foto quotidianamente.

Se dai al tuo gatto tutto ciò di cui hai bisogno, spendendo tempo e soldi per ogni suo capriccio, allora il tuo micio è proprio come un figlio, e anche piuttosto viziato!

5. Non hai mai incontrato un gatto che non ti sia piaciuto

Sebbene tu abbia delle preferenze (ovviamente il gatto migliore è il tuo), è probabile che tu non abbia mai visto un gatto che non ti sia piaciuto. Dal nobile ed esotico savannah al più umile dei gattini, ti fermi sempre a coccolarli un po’. Quel gatto randagio con l’orecchio mozzato, un occhio solo e un brutto caratteraccio? Bellissimo. Quello che ti ha morsicato le dita quando lo stavi accarezzando? Adorabile!

6. La tua cronologia ha solo siti sui gatti

 Internet è fatto per chattare, e nessuno lo sa meglio di te! La tua cronologia è piena di video di gatti su YouTube, siti specifici, e le uniche persone che ti sopportano sono probabilmente “pazzi” per i gattini come te, mentre gli altri amici hanno rinunciato da tempo a seguirti sui social!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam