Perché alcuni gatti attaccano le caviglie del loro umano

E’ abbastanza comune che un gatto che attacchi le caviglie del suo umano tendendogli un agguato. Solitamente i gatti tendono a giocare molto, soprattutto fino ad una certa età, e fare gli agguati fa parte del loro modo di giocare e divertirsi (Simulare una battuta di caccia). Se questo accade di tanto in tanto non c’è nulla di cui preoccuparsi.  Se invece l’agguato alle caviglie diventa un troppo frequente e, soprattutto, provoca ferite all’umano allora bisogna capire se dietro questo comportamento c’è una situazione di disagio o un disturbo comportamentale nel gatto.

PERCHÉ IL GATTO AGGREDISCE LE CAVIGLIE?

I gattini piccoli, in particolare, usano giocare in questo modo. Si nascondono dietro una porta o sotto il letto o un mobile e nel momento ci troviamo a passare da quelle parti, spunta fuori come un fulmine e morde le gambe. Anche da adulti potrebbero mantenere questo comportamento, del tutto innocuo se la cosa non diventa deleteria per l’umano o lo fa di continuo durante il giorno. Uno dei comportamenti che si nascondono dietro il mordere le caviglie da parte del gatto, potrebbe essere la paura di qualcosa: il micio potrebbe aver sentito un rumore forte e il suo istinto lo porta a scalpitare ed attaccare. Un’altra motivazione risiede nella noia del gatto. Se il micio vive chiuso costantemente in casa e non ha modo di uscire, esplorare e cacciare, potrebbe innescare questo atteggiamento quasi per noia o per sfogarsi. Anche i gattini tolti troppo presto dalla mamma possono usare questa maniera di esprimere l’aggressività In ultimo potrebbe essere che il gatto provi dolore: potrebbe trattarsi di dolore articolare o una patologia urinaria e in questo modo vorrebbe attirare l’attenzione.

IN CONCLUSIONE

In sintesi, se l’attaccare i piedi si presenta ogni tanto e senza conseguenze, non preoccupatevi, se invece lo fa tante volte durante il giorno e arriva a procurarvi ferite, sarebbe il caso di portarlo dal veterinario per escludere patologie. Comunque sia, evitate di rimproverarlo e lasciatelo calmare da solo, perché la maggiore parte delle volte sta semplicemente giocando e rimproverandolo non farete che aumentare la sua aggressività! Anzi, se potete giocate con lui nascondendogli una finta preda sotto il letto e aspettando che lui la “cacci” e poi premiatelo con un piccolo pasto.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam