Anagni – Strage di gatti in pieno centro storico

Gli operatori ecologici della città mentre i cittadini erano ancora tra le braccia di Morfeo, hanno trovato ben tre gatti senza vita a poca distanza l’uno dall’altro.


Il corpo del primo gattino giaceva tra le foglie secche in via Piscina, il secondo micetto si trovava nei pressi della chiesa di Santa Chiara, il terzo lungo Corso Vittorio Emanuele. Nessuno dei tre sembrava essere stato investito da un automezzo, e la tesi prevalente era l’avvelenamento. Una pratica mostruosa, oltre che illegale. Gli animali in genere vanno rispettati, ma i gattini che abitano il centro storico in maniera particolare, essendo l’unico vero baluardo contro il proliferare di ratti ed altri animali pericolosi per la salute umana. Ove trattasi di veleno, sarà impossibile utilizzare i filmati delle telecamere per risalire agli autori dell’esecrabile gesto; salvo che, con un pizzico di fortuna, l’occhio elettronico non abbia beccato l’avvelenatore mentre posava l’esca: speriamo.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam