Ci sono degli odori poi a cui il nostro gatto è particolarmente sensibile, anzi diciamo che ne va proprio matto

Tutti penso sapete che i nostri gatti non ci riconoscono solo dalla vista ma anche dai ferormoni e dal tipo di odore che emaniamo. L’olfatto dei gatti infatti è molto sviluppato, è per loro un senso molto importante per il riconoscimento delle cose, dei loro simili e di noi umani. Annusare il sedere degli altri gatti infatti è un modo per essere certi che si tratta di un gatto di casa o della cerchia dei suoi conoscenti”. Ci sono degli odori poi a cui il nostro gatto è particolarmente sensibile, anzi diciamo che ne va proprio matto. Quando si dice è questione di chimica, ecco i gatti sono maestri in questo e conoscere quali odori amano ci può aiutare a capirli meglio.

Alcuni odori chimici, in generale diciamo tutti i prodotti a base di ammoniaca e cloro. Le reazioni variano da gatto a gatto.L’odore della candeggina ad esempio. Se lavate il pavimento con la candeggina potreste vedere il gatto preso da eccitazione strusciandosi sul pavimento. Leggi anche: Il gatto va matto per le olive, Il gatto e il profumo della candeggina

L’odore di alcune piante

La valeriana e la cataria scatenano nei gatti delle reazioni incredibili. In pratica sono come degli eccitanti e degli afrodisiaci nel senso li fanno stare bene. Provate ad inserire dentro i giochini un po’ di queste erbe sminuzzate: Li apprezzeranno in modo particolare

Ulivo, Si tratta di un altro degli odori che piacciono ai gatti perché anche quest’albero è capace di avere un effetto narcotizzante che altera il loro comportamento. Ciò si deve a uno dei componenti più attivi nelle foglie e nel tronco dell’ulivo, ovvero una sostanza chiamata oleuropeina. Come nel caso dell’erba gatta, quando il micio sente l’odore dell’albero vi si struscia contro, lo lecca, mangia le foglie ed è più attivo del solito, anche quando è in caloreAlcuni gatti prestano attenzione unicamente alle foglie, mentre altri sono attirati dall’albero in generale. Tuttavia l’effetto calmante o rilassante non è stato dimostrato scientificamente, ma ciò che si sa è che l’odore di questa pianta influenza il sistema nervoso centrale del gatto, facendolo diventare più giocherellone.

Il timo piace moltissimo ai gatti ed è anche una delle piante con maggiori benefici per loro grazie alle proprietà calmanti e antinfiammatorie. L‘aroma di timo inoltre, funge da tranquillante per il gatto.

L’odore di chi amano: I gatti riconoscono i loro amici dall’odore, anche noi siamo annoverati tra i loro amici.  Quando non siamo in casa è facile trovarli accovacciati sui nostri indumenti o sul nostro letto. E’ buona cosa quando ci si allontana di casa lasciare qualche indumento in giro (sporco è meglio) per farli stare più tranquilli.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam