Cistiti nei gatti: Sintomi


Foto di Tranmautritam da Pexels

Nelle cistiti feline avviene un rilascio di cortisolo (l’ormone dello stress) e una attivazione di  sostanze attive (citochine infiammatorie) che determinano l’infiammazione sterile della vescica con produzione di materiale proteico infiammatorio e sangue. L’urina diventa quindi corpuscolata e non limpida e questo materiale può arrivare a ostruire l’ultimo tratto delle vie urinarie che collega la vescica con l’esterno. Se avviene l’ostruzione oltre le 24 ore il gatto – e parliamo di maschi perché nelle femmine il meccanismo è diverso e decisamente meno grave – può rischiare la vita per aumento del potassio ematico che oltre una certa soglia induce gravi problemi cardiaci con collasso e morte.

Quali sono i sintomi clinici e cosa può osservare il proprietario?
Ricordando sempre che i gatti sono animali estremamente abitudinari, è importante notare se si verificano cambi di abitudine proprio nella quotidianità. Un esempio? Un gatto che va molte volte alla lettiera senza produrre  feci o urina deve far scattare già un campanello d’allarme. Così come ritrovare piccole chiazze di urina (con o senza sangue) in posti non usuali (spesso i sanitari di casa, o vicino alla lettiera o alle ciotole) può rappresentare un segno di sofferenza dell’apparato urinario.

I gatti hanno una posizione specifica per urinare con la schiena distesa e la coda alta. Nel caso di cistite il gatto assume, invece, una posizione simile a quella che assume per defecare. E, proprio per questo, dal veterinario  il proprietario lamenta che il micio ha problemi nella defecazione e non a urinare. I gatti possono anche emettere vocalizzazioni durante i tentativi di urinazione.  Man mano che i valori ematici di azotemia e creatinina salgono,  i felini perdono rapidamente l’appetito e, se ostruiti,  nel giro di qualche ora possono anche collassare.

Come si curano le cistiti?
In caso di cistite, il “fai da te” è assolutamente proibito. Occorre, infatti, una diagnostica rapida e precisa che può avvenire solo con la visita veterinaria.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam