Come e quando staccare i gattini dalla mamma


allattamento-gatti-24Nel mondo animale, come in quello umano, i cuccioli hanno bisogno delle cure della madre, almeno per il primo periodo di vita. La fragilità e l’arrivo in un mondo totalmente sconosciuto potrebbero creare parecchi problemi. Quindi bisogna prima comprendere quando è il momento giusto per sottrarre i piccoli alle cure materne. I gatti non fanno eccezione. Se la vostra gatta è indolce attesa, forse state già pensando che non potrete tenere tutti i gattini. Cercate allora di capire come potrete staccare i gattini dalla mamma, senza traumatizzarli. Di seguito troverete alcuni consigli. Il primo passo è quello di valutare l’età giusta. Le prime settimane di vita sono le più delicate, quindi sarebbe opportuno attendere almeno 12 settimane. Durante questi giorni, i gattini imparano a nutrirsi del latte della mamma e non è consigliabile svezzarli troppo in fretta.
Inoltre, i cuccioli iniziano anche un processo di socializzazione, grazie alla presenza della mamma e dei fratellini. Un distacco precoce potrebbe condizionare il comportamento del gatto adulto, causando problemi di socializzazione con i propri simili. I gattini devono anche sviluppare la coordinazione motoria, necessaria per muoversi autonomamente. Anche se la mamma si occuperà certamente dei propri piccoli, è importante prestare delle cure aggiuntive. Assicuratevi che i nati siano sani e valutate la necessità di una visita veterinaria. Non dimenticate di sverminare i gattini e procedete alle dovute vaccinazioni.  Cercate di affiancare sempre più la vostra presenza a quella della madre, in modo da stabilire un contatto. Coccolate e fate giocare i gattini. Li aiuterete a superare la mancanza della mamma. Se non è proprio necessario, cercate di tenere il gattino almeno insieme a un fratellino, in modo che possa trarre sicurezza dalla sua presenza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam