‘Cuccia in sospeso’: per coccolare i nostri amici a quattro zampe e salvare l’ambiente con il riuso

Si chiama ‘una cuccia in sospeso’ e funziona esattamente come la bella iniziativa napoletana (ma ormai presente in tante città italiane) del caffè sospeso, solo che qui a beneficiarne sono i nostri amici a quattro zampe. Ma non solo, si incentiva il riuso contro il consumismo e la produzione di rifiuti.

Non solo caffè, gelati, giocattoli, ma anche accessori per i nostri amici animali. L’iniziativa è del veterinario Federico Coccia che è stata presentata in via ufficiale alla fiera romana dello scorso 29 febbraio dove è stato allestito un pet corner dedicato proprio alla salute di cani, gatti e non solo. Durante le due giornate i visitatori hanno appunto lasciato una ‘cuccia in sospeso’.
Che cosa significa? Che chiunque potrà regalare cucce, coperte, collari in disuso, ciotole e via dicendo ai proprietari degli animali che non possono permetterselo o ad associazioni che gestiscono canili o miciotrofi.

Un’idea per incentivare anche il riuso e non l’accumulo seriale di oggetti. E’ chiaro che seppur usati dovranno essere integri e sterilizzati per evitare poi problemi di salute a chi li riceverà. Una sharing economy solidale che, insomma una bella idea che aiuta i nostri amici animali, ma anche l’ambiente: meno rifiuti, più riciclo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam