Gatto alla ricerca di aiuto per i suoi fratelli rimane incastrato in una recinzione

Con il muso incastrato in una recinzione di legno. E’ così che lo scorso maggio i soccorritori dell’Alley Cat Rescue hanno trovato un minuscolo gattino bianco vicino alla stazione della metropolitana di North Hollywood, a Los Angeles.

Il cucciolo aveva evidente bisogno di aiuto, ma non era l’unico. Lui era solo uno dei gatti di una cucciolata rimasta senza madre troppo presto: sono nati nella boscaglia e lì sono rimasti, in attesa che qualcuno si prendesse cura di loro. Ma dato che mamma gatta tardava, il più intrepido di loro ha deciso di andare in esplorazione alla ricerca della libertà (e di qualcosa da magiare). Ma è rimasto bloccato, richiamando le attenzioni di cui aveva bisogno.

Per salvare lui, i soccorritori hanno trovato tutta la cucciolata, in evidente difficoltà. Il più piccolo lottava fra la vita e la morte: era molto debole e non riusciva ad aprire gli occhi a causa delle infezioni che aveva. «Non sapevamo se sarebbe sopravvissuto», ma tutto è andato per il meglio.

Con un tetto sopra la testa, cure adeguate e un sacco di amore e attenzioni, tutti i gattini hanno iniziato a migliorare, prendendo peso e recuperando le forze. Meeps, il più piccolo di tutti, ha avuto bisogno di attenzioni extra, ma ha sorpreso tutti, superando le difficoltà e recuperando anche la vista. E’ rimasto più piccolo rispetto ai fratelli, ma compensa la sua statura con una grande personalità.

I fratellini hanno avuto bisogno di assistenza 24 ore su 24 e per loro si sono mobilitate decine di persone. Ma ora stanno bene, sono stati svezzati e sono pronti per lasciare il nido ed essere adottati: speriamo ora che altrettante famiglie si facciano avanti, per offrire loro la casa di cui hanno bisogno.

Fonte: LaZampa

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam