Gatto cieco a causa della rogna torna più bello e in salute che mai

Una trasformazione incredibile. Quando, all’inizio di quest’anno, Carmen Weinberg dell’Animal Friends Project di Delray Beach, in Florida, è stata contattata per un randagio che aveva urgente bisogno di cure mediche, non pensava di trovarsi davanti un gatto così malridotto.

Una signora aveva trovato davanti alla sua porta un gatto disperato e inconsolabile. Piangeva e non si muoveva da lì: non riusciva più ad aprire gli occhi, e l’improvvisa cecità stava mettendo a rischio la sua vita. E anche quando, ore dopo, Carmen è arrivata per prenderlo, lo ha trovato seduto davanti al porticato della donna, con gli occhi chiusi, miagolando disperatamente in cerca di aiuto.

«Sperava di essere sentito e aiutato da qualcuno». E quando la volontaria gli ha messo davanti una ciotola di cibo, il micio non ha perso tempo per divorarlo. Era affamato, e grazie al suo appetito e senso dell’olfatto sono riusciti a farlo entrare in un trasportino senza che neanche se ne accorgesse.

«Era così affamato… ma soprattutto il suo copro era ricoperto dai segni della rogna: il suo pelo era diventato un guscio duro e dolorante, e i suoi occhi si erano chiusi proprio a causa dell’infiammazione parassitaria».

Carmen ha ribattezzato in micio Simba e lo ha portato a casa sua per curarlo. Ha iniziato a prendere le medicine e, piano piano, il suo guscio duro ha iniziato a staccarsi a pezzi. «Gli spalmavo l’olio di cocco sulle orecchie e sulla testa per ammorbidire le croste dove gli facevano più male. Poi ho usato un pettine per pulirlo e toglierle una dopo l’altra».

Ci sono voluti giorni per tornare a vedere, ma ogni ora che passava il gatto era più bello e forte. La sua pelliccia è tornata a crescere e lui a rilassarsi e a riprendere le forze. Sono serviti sei mesi per rimetterlo in piedi. Ma la trasformazione di Simba è stata incredibile: il disperato gatto è uscito dalla sua prigione e ora è un giocherellone più che pronto a trovare una casa amorevole tutta per sé.

Fonte LaZampa

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam