Gatto con la sindrome delle zampe da nuotatore torna a camminare grazie a un aiuto speciale

Con le zampe anteriori completamente divaricate. Una condizione che gli rendeva impossibile camminare e muoversi come ogni altro gattino, a cui un randagio non sarebbe sopravvissuto a lungo. Ma per fortuna una persona di buon cuore lo ha raccolto dalla strada e lo ha portato nel canile municipale della contea di North San Diego, in California, per chiedere aiuto.

Il cucciolo era nato con una condizione rara. La sua vita era segnata, e la madre lo ha abbandonato, non potendo seguire il passo del resto della famiglia. Era evidente che il gatto aveva bisogno di un amico, di un suo simile con cui legare e da cui imparare tutti i segreti della vita felina.

A dargli questa opportunità è stato il gruppo Love Your Feral Felines, che ha accolto il gattino con la «sindrome dei nuotatori» e gli ha trovato una casa: la volontaria Heather Thomas e sua figlia Keely lo hanno preso sotto la sua ala e hanno iniziato subito la riabilitazione di cui aveva bisogno, a partire da bende, stecche e riabilitazione quotidiana.

Una lunga battaglia, che Melody ha vinto grazie a un altro gattino del centro di salvataggio, Poco, cagionevole quanto spaventato. I due hanno legato dal primo istante, trovando sostegno uno nelle zampe dell’altro. E insieme i due hanno imparato a correre, giocare e ad essere una vera famiglia. «Siamo davvero orgogliosi dei loro progressi», soprattutto di quelli di Melody: «Ora può correre, saltare, giocare e godersi la vita come dovrebbe. Il suo recupero è la prova di come la compassione può cambiare una vita».

Fonte: LaStampa/Lazampa e Lovemeow

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam