Ho trenta gatti da sfamare: cerco un aiuto

Rovereto. Italo Rovro è un uomo energico con tanta voglia di fare. Ma c’è un problema: «La carta d’identità parla chiaro, gli anni sono 85…» E a quell’età (ma anche un po’ più giovani) il fisico «no l’è pu quel dei vinti anni». E così Italo Rovro deve fare i conti con qualche inevitabile acciacco che gli impedisce di portare avanti il “compito” lasciato dal fratello Aldo morto: quello di sfamare una colonia di gatti a Fontanelle di Terragnolo.

«Durante la bella stagione – racconta Italo Rovro – ce la faccio ad andare tutti i giorni a portare da mangiare ad una trentina di gatti, ma ora che arriva l’inverno e nevicherà non sono più in grado di muovermi autonomamente e quindi chiedo aiuto a qualche buon’anima…» Da solo o con il nipote l’anziano che abita a Rovereto porta ai gatti pastasciutta o crocchette e quindi in auto sale fino alle Fontanelle.

«E’ un bell’impegno ma se non vado rischiano di morire tutti perché ormai sono stati abituati così. E io non voglio che facciano una brutta fine anche perché ormai sono quasi di famiglia» racconta Italo Rovro. E così, prima di rivolgersi al Trentino per lanciare un appello ha interpellato amministrazione comunale ed enti che si occupano della protezione di animali. Ma al di là di qualche plauso per l’impegno che dedica a tutela dei gatti «non c’è stata alcuna azione concreta, sembra che non gliene importi a nessuno. Eppure io sono disposto in qualche modo a dare una mano nella speranza che qualcuno si facci avanti». Chi volesse aiutare Rovro può contattarlo al 338. 4473687. G.R.

Fonte: giornaletrentino.it

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam