I loro umani muoiono per il coronavirus, solidarietà per trovare casa ai due loro gatti

I loro umani muoiono per il coronavirus, solidarietà per trovare casa ai due loro gatti.

Due gatti non giovanissimi erano rimasti senza una casa dopo che entrambi i loro padroni – di 70 e 75 anni – erano morti di coronavirus, ma grazie all’appello di un veterinario, condiviso più e più volte sui social, hanno trovato una nuova famiglia. È una delle storie, per fortuna a lieto fine, che mette in luce il problema degli animali che rischiano di finire nei canili e nei gattili per colpa delle devastanti conseguenze di questa emergenza sanitaria.

L’appello

“Questi due mici di 9 e 11 anni cercano adozione in coppia perché inseparabili – si leggeva nell’annuncio pubblicato dallo studio veterinario di Isola dove gli animali si trovavano in stallo -. Sterilizzati, sani e coccoloni, si trovano a Milano”.

Il 31 marzo, dopo che l’appello è rimbalzato su Facebook, la gara di solidarietà ha sortito l’effetto sperato: i veterinari hanno scritto che i gatti hanno trovato una nuova casa, insieme, proprio come si auspicava. “Una signora di Affori – fanno sapere dallo studio – ha deciso di accoglierli e adottarli dandogli una famiglia”.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam