Il nostro gatto ci controlla

Quante volte vi é capitato di rincasare e vedere il vostro gatto cercare coccole per poi rintanarsi in un angolo a leccarsi le zampette? Il nostro gatto ci controlla.
Ebbene sì. Sta indagando su di voi! I gatti infatti possiedono ghiandole odorifere che utilizzano per marcare le persone ed il territorio con il proprio odore. Si trovano sulle tempie, lungo la mascella, alla base della coda e sui cuscinetti delle zampe. L’astuto felino si strofina con la testa, coi baffi e la bocca sulle nostre mani e contro le nostre gambe spesso ripetendo più volte tale operazione includendo tutto il fianco ed infine attorcigliando leggermente la coda. Poi si allontana, si siede in un angolo della casa e comincia a leccarsi le zampe ed i fianchi.

Noi prendiamo spesso tale atteggiamento come un bisogno momentaneo di affetto ma in realtà lo strofinio serve per impregnarci con il loro odore: un trattamento similare è riservato anche ai vari oggetti della casa, come infissi e mobili. Infatti i gatti per sentirsi a proprio agio con l’ambiente che li circonda hanno bisogno di percepire odori e sapori come “familiari” e proprio per questo leccano le parti del corpo maggiormente coinvolte in questa operazione. Quindi fate attenzione a non accarezzare altri gatti perché quando rincasate il vostro gatto vi obbligherà ad un vero e proprio “terzo grado olfattivo”!

Il papà umano di questo gatto ha appena accarezzato un altro gatto guardate la reazione:


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam