La lingua dei gatti: Come i gatti si puliscono leccandosi

La lingua dei gatti non ha più segreti, gli scienziati hanno scoperto com’è fatta realmente e come riesca a trasportare la saliva in profondità nel pelo pettinandolo e pulendolo. La lingua degli altri felini è come quella dei gatti. Vediamo nel dettaglio com’è fatta la lingua dei gatti e perché è così speciale.

La lingua dei gatti è fatta da tanti piccoli uncini che si riempiono di saliva che viene rilasciata quando questi entrano in contatto con il pelo. In questo modo i gatti riescono a tenersi sempre puliti. Questo è quanto sostenono i ricercatori della Georgia Tech che hanno analizzato da vicino e con tecniche 3D la struttura della lingua dei gatti svelandone finalmente ogni segreto. Vediamo nel dettaglio.

Piccoli uncini. Innanzitutto va detto che la lingua dei gatti è fatta da tanti piccoli gancetti che spuntano dalla lingua e che hanno incorporate delle ‘palette’ che trasportano la saliva fino in profondità nella pelliccia. Fino ad oggi si pensava che le protuberanze presenti sulla lunga dei gatti fossero a forma di cono, grazie alle scansioni effettuati dai ricercatori, però è venuto fuori che si tratta di ganci a forma di artiglio che, con la contrazione del muscolo della lingua, si sollevano e diventano dritti.

Pulizia completa. E non finisce qui. Gli scienziati hanno anche scoperto che queste protuberanze contengono delle specie di palette vuote che si riempiono con la saliva che viene rilasciata quando la lingua preme sul pelo: così i gatti riescono a pulirsi ed essere perfettamente sempre in ordine. Ma non è tutto. Grazie all’aiuto di una termo camera, gli scienziati hanno scoperto che quando i gatti si puliscono, la saliva che evapora li mantiene freschi.

Anche gli altri felini. Gli esperti hanno analizzato anche le lingue di altri felini, come linci, puma, leopardi delle nevi, leoni e tigri, e hanno scoperto che tutti condividono le stesse caratteristiche della lingua dei fatti. L’altra notizia interessante è che la lunghezza del pelo e delle protuberanze sulla lingua è direttamente proporzionale nelle varie specie, questo per permettere agli animali di poter prendersi adeguatamente cura del proprio pelo: per i gatti persiani questo discorso non vale poiché il pelo è molto lungo, ecco perché i veterinari consigliano di spazzolarli.

Fonte: ScienzaFanPage

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam