L’amicizia speciale fra un cane e un gatto va ben oltre la morte


Un cane e un gatto uniti in tutto. Un amore incredibile è quello che legava il gatto Kuu a suo fratello Shino, cane di razza Shiba con l’Alzheimer di 18 anni, morto lo scorso 7 marzo in Giappone. Sconvolto dalla perdita, il loro compagno umano ha iniziato a pubblicare una serie di foto dell’adorato cane, «morto pacificamente e improvvisamente. Spero che possa condurre una bella vita in paradiso», ha scritto, affidando a Instagram le immagini di una amicizia senza confini. A causa dei suoi problemi di salute, Shino nell’ultimo periodo faceva difficoltà a camminare, a coordinasi e a fare le piccole cose quotidiane. Ma accanto a lui c’era sempre Kuu, il gatto, da 7 anni sua fidata guardia del corpo. 

Bastano queste tenerissime immagini e far capire l’amore che legava questi due animali. Una amicizia senza confini, fatta di empatia, coccole e piccole attenzioni quotidiane.  «Il giorno prima che Shino morisse, l’ho tenuto tra le mie braccia per tutta la notte. Sembrava avesse la febbre… e quando l’ho portato in ospedale, Kuu ha subito capito che c’era qualcosa che non andava. Il veterinario lo ha ricoverato, per tenerlo sotto osservazione. E quando sono tornato a casa senza di lui, il gatto per la prima volta si è intrufolato sotto il piumone con me, per starmi accanto. Una cosa che non aveva mai fatto prima». Poi poche ore dopo è arrivata la telefonata più temuta. E a soffrire per la morte del cane è stato anche il gatto. Per giorni ha smesso di mangiare e ancora oggi «se ne sta per ore a fissare la sua cuccia vuota, ad accoccarsi ai suoi giochi». Una mancanza devastante, che gatto e uomo stanno affrontando insieme, nel ricordo del loro amato amico a quattro zampe.

Fonte: LaZampa



Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam