L’importanza dell’infanzia felina


1Complicazioni-parto-della-gatta_come-farePer stringere un’amicizia sincera con un gatto, non è sufficiente desiderarla e imparare a capire cosa gli interessa (per esempio, cacciare oppure arrampicarsi).

È necessario che anche lui voglia stringere amicizia con noi!

Qui le cose si fanno un pochino più complicate, perché sarebbe sbagliato dare per scontato che qualunque micio desideri un amico, una casa, una ciotola sempre piena e la possibilità di dormire su un divano: non sempre è così.

I gatti, per poter prendere in considerazione un essere umano come amico, devono averne conosciuto qualcuno durante la loro infanzia felina.

Questo significa che se un gatto cresce in un posto isolato o se ha scarse possibilità di relazionarsi con le persone, è molto probabile che diventerà un adulto poco interessato a fare amicizia con qualunque essere umano, anzi si potrà dimostrare diffidente. Alcuni gatti arrivano a vedere le persone come individui talmente strani da averne il terrore, e fuggono alla loro vista o possono addirittura cercare di tenerli a distanza soffiando, ringhiando o mordendo.

Insomma, le conoscenze fatte durante l’infanzia sono fondamentali per permettere a un gattino di voler stringere amicizie con il genere umano.

Ma cosa si intende per infanzia felina? A quale periodo della vita corrisponde? Si tratta “solo” delle prime 9 settimane di vita, 9 settimane durante le quali il piccolo deve imparare a conoscere il genere umano e apprezzarlo con incontri giocosi e sereni. Un micio che abbia completato questo apprendistato è poi in grado di fare amicizia con una certa facilità con tutte le persone che gli si presentino in maniera amichevole, garbata e gentile nella sua vita.

La gentilezza è una qualità che i gatti amano tantissimo. Prima di questo, però, ecco un altro piccolo segreto relativo alla socievolezza dei gatti: perché possano diventare fiduciosi e amichevoli è tanto, tanto importante che stiano insieme alla loro mamma almeno fino a 8 settimane di età.

In altre parole, durante la loro infanzia la mamma non deve e non può mancare: sarà lei a insegnare ai piccoli cosa significa essere un gatto e come comportarsi con il genere umano.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam