Scozia, filmato un raro esemplare del gigantesco gatto selvatico della foresta.

Formalmente si chiama Felis silvestris grampia ma gli scozzesi lo chiamano Highland tiger. Il motivo per cui il gatto selvatico scozzese sta assurgendo alla notorietà è perché, secondo l’organizzazione non governativa “Wildcat haven”, ne sono rimasti in circolazione solo 35 esemplari, facendo di lui il gatto più raro del mondo, ancora più raro del quasi estinto “Leopardo di Amur”. Il Felis silve3stris grampia è grande, più o meno, come un comune gatto domestico ma può arrivare a pesare più del doppio.

Questo gatto selvatico  giunto in Gran Bretagna tramite una enorme distesa di paludi e tundra, conosciuta come doggerland, che collegava la Gran Bretagna al continente europeo al culmine dell’ultima era glaciale circa 12.000 anni fa.

I gatti selvatici scozzesi, nel corso delle generazioni, si sono evoluti isolatamente dai loro parenti continentali, sviluppando spesse strisce grigie che corrono lungo i fianchi e circondano la loro ampia coda, adattare a camuffare la loro presenza nelle grandi foreste di pini scozzesi.

Nelle Highlands scozzesi questi gatti sono venerati come icone.

Fonte RaiNews

 


 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam