Se non lo tratti così meglio non avere un gatto perché non gli darai la vita che merita

Per un primo contatto con il felino è molto consigliato metterti alla sua altezza: puoi metterti in ginocchio o, se stai comodo, a quattro zampe. In questa posizione il gatto non ti vedrà come una minaccia e lo spaventerai molto meno. Quando sei in questa posizione parla con il felino con molta delicatezza, con un tono non stridente perché in questo modo lo farai sentire sicuro e totalmente rilassato. I gatti in generale tendono a spaventarsi con relativa facilità, se mantieni un tono piacevole si sentirà sicuro con la tua presenza.

Lascia che il gatto si avvicini prima a te. È normale che i gatti si avvicinino alle persone che non sono amanti dei felini e il motivo è che queste persone li evitano e non vogliono passare tempo con loro. Non devi metterti appresso a lui, non cercare la sua attenzione costante e vedrai che finirà per avvicinarsi a te. Sdraiati sul divano, mettiti a vedere un film, leggi, ecc. Fai qualsiasi cosa e aspetta che il gatto abbia voglia di avvicinarsi a te. Non lo inseguire, non lo isolare perché riuscirai solo a spaventarlo. Se si avvicina a te stira la mano per fartela annusare e ti riconosca.

Una buona maniera di tentare di catturare l’attenzione di un gatto è con premi.Quando il felino si avvicina a te dagli un po’ di cibo gustoso. Mettiti del cibo in mano, lascia che mangi mentre accarezzagli la testa e la schiena. Il premio è il modo migliore di educare il gatto e se associa i premi a determinati comportamenti stai certo che ti adorerà.

Devi sempre trattare con cautela e gentilezza il tuo felino. Se lo accarezzi fallo con tenerezza, è un essere piccolo, non lo prendere mai dalla coda, non lo stirare, né fare nulla che potrebbe infastidirlo o fargli male. È un essere vivente, non un giocattolo quindi devi trattarlo con amore e rispetto. In linea generale amano essere accarezzati sulla schiena. Poco a poco, man mano che conoscerai il tuo gatto, saprai le sue carezze preferite e anche quelle che detesta. È importante ricordarlo per favorire un buon rapporto con il felino.

Non stare costantemente a prestare attenzione al gatto. Sono animali che amano molto l’indipendenza, le molte ore di sonno, il loro rituale di pulizia, le abitudini di mangiare e bere… Devi essere in grado di relazionarti con il gatto nei momenti più opportuni. Se il gatto sta riposando, mangiando o pulendosi non ti mettere a infastidirlo. Potrebbe spaventarsi, irritarsi e persino essere aggressivo. I gatti richiedono spazio e quando desiderano carezze, giochi o compagnia te lo faranno sapere.

Tratta il gatto con affetto e dolcezza. Devi essere gentile con il piccolo, dargli amore, cure e tutto ciò di cui ha bisogno. Non gli fare mai male, non solo perché non otterrai nulla dall’animale ma perché è maltrattamento. Non lo rimproverare essendo aggressivo perché sarà controproducente e non baderà a te. I gatti hanno una memoria molto buona e la violenza non è la maniera giusta di educare.Tratta il gatto con amore e con tutto il rispetto del mondo e sarà tuo amico per tutta la vita.

Se non la pensi così meglio non avere un gatto perché non gli darai la vita che merita.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam