Termoli: I gatti del Molo Sud

TERMOLI (Campobasso) A chi acquista il pesce nella pescheria della famiglia D’Abramo, ma anche ai tantissimi curiosi che in queste settimane hanno visitato il Molo Sud spinti a capire meglio il giallo di Victorine Bucci, non saranno sfuggiti i magnifici gatti che “occupano” pacificamente la zona. Animali calmi ed eleganti, che si godono il sole sugli scogli, girano tra le auto e i passanti senza timore, in attesa degli scarti del pesce che a fine giornata, invece di finire nel rifiuto organico, sono destinati a loro.

“All’inizio, fino a qualche anno fa, ce n’erano pochi. Poi è stata chiusa l’isola ecologica in Viale Marinai d’Italia e un po’ alla volta si sono spinti tutti da questa parte” racconta Antonio D’Abramo, che per quei felini è come un magico domatore. Quando esce dalla pescheria lo attorniano, chiedendo il cibo che sanno arriverà sotto forma di interiora di pesce oppure, nelle giornate meno fortunate, di croccantini.

Tengono lontani i topi e non danno fastidio a nessuno, anzi a modo loro sono perfino una piccola attrazione di questo luogo tipico di una città di mare. Ma cominciano a diventare davvero troppi, specialmente considerando le sempre nuove cucciolate che ripopolano la colonia. “Adesso, per esempio, le femmine sono incinte. Tra poco qua si moltiplicheranno a dismisura” dice ancora Antonio, della storica pescheria sul Molo Sud, che lancia un invito alla popolazione: “Chi vuole un gatto? ne abbiamo in abbondanza. Sono animali forti e tranquilli, e se qualcuno ne volesse prendere qualcuno mi farebbe un favore…”.

Un invito -appello, rivolto a tutti i cittadini. Basta fare una passeggiata, magari approfittando di una bella giornata di sole, per scoprire i gatti del Molo Sud e innamorarsene. Hanno tutti un nome, pure i piccolini. E tra tigrati e rossi, pezzati e neri, la scelta è ampia.

Fonte: Primonumero.it

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam