Voleva correre a casa, per stare insieme al suo gatto in fin di vita Il capo lo proibisce

Voleva correre a casa, per stare insieme al suo gatto in fin di vita. Ma il suo capo le ha detto che i gatti sono solo animali e che non le era consentito chiedere permessi a meno che non fosse la morte di un essere umano. A raccontare la storia su Reddit è uno dei dipendenti dell’azienda. Una goccia che ha fatto traboccare il vaso vista la situazione già molto tesa: così almeno una decina di altri dipendenti si è dimessa per protesta.

Ma andiamo con ordine: questa azienda americana, di cui non è stata diffusa l’identità, aveva già tagliato lo stipendio ai dipendenti “evitare di effettuare i licenziamenti” (qualcosa tipo la nostra solidarietà aziendale), ma poi la stessa ha registrato profitti record ma gli stipendi sono rimasti uguali e non è neanche arrivato il bonus del 20 per cento che era stato promesso.

Secondo il racconto pubblicato su Reddit, la madre della giovane stagista l’ha chiamata sconvolta per chiederle di andare immediatamente dal veterinario per salutare il suo animale domestico. Tra le lacrime, la ragazza si è avvicinata al suo superiore per chiedere alcuni giorni per elaborare la sua perdita, ma non ha ricevuto la risposta prevista: non solo non le ha parlato in privato, ma le ha negato il permesso nell’open space di fronte a tutti i colleghi.

La stagista, nonostante la delusione e la chiara indicazione del suo superiore, ha lasciato comunque il posto per vedere per l’ultima volta il suo gatto. Visto l’accaduto chi ha raccontato la storia sui social ha poi scritto: «Ho inviato un’e-mail aziendale dicendo che stavo per dimettermi e ho evidenziato quanto accaduto tra il capo e la stagista (anche se non ho fatto nomi) come motivo principale. Poi subito come me 10 persone mi hanno risposto via email per chiedermi chi fosse il manager e per evitare di lasciare traccia gli ho detto che nel giro di pochi giorni la maggior parte delle persone lo avrebbe saputo».

Dopo quanto accaduto, più di 20 persone hanno presentato le proprie dimissioni. Ma questo non sembra aver impietosito l’azienda che subito provveduto a chiudere i loro accessi alle e-mail.

«Non mi dispiace aver dato il via a questa cosa perché è il responsabile è un idiota, ma la sua famiglia subirà un duro colpo perché non sa fare nulla oltre a usare PowerPoint» ha scritto ancora l’uomo che ha trovato subito dopo un altro lavoro.

Fonte LaZampa