Come capire se un gatto si sente solo


gatto3Avere in casa un piccolo amico peloso da accudire ed amare, come un adorabile gatto, è sempre una buona idea. Tenere un gatto in un appartamento, trattandolo con le dovute cure e le necessarie attenzioni, può essere una buona soluzione per chi si sente solo ed ha bisogno di una tenera compagnia. Eppure, talvolta, accade che sia il gatto a soffrire la solitudine all’interno di una casa troppo vuota e silenziosa. Ecco una guida grazie alla quale scoprire come è possibile capire se un gatto domestico si sente solo, in modo da modificare la situazione per renderlo felice. Il gatto è un animale particolarmente indipendente, autonomo ed amante della tranquillità e del riposo. Al tempo stesso, però, il gatto è anche un animale molto socievole, ed ama trascorrere il suo tempo in compagnia di amici e compagni di gioco, siano essi amici pelosi oppure umani. Per questo motivo, un gatto in appartamento rischia di avvertire intensamente la solitudine se viene spesso lasciato solo in casa, senza un umano che possa prendersene cura con costanza. Dunque, se il gatto vive in casa ed è spesso solo all’interno dell’appartamento, magari in una stanza chiusa, è probabile che l’animale si senta isolato. Il gatto che si sente solo, generalmente, tende a manifestare la propria solitudine ed il proprio malessere miagolando spesso, seguendo il proprio umano con insistenza tra una stanza e l’altra. Quando il gatto domestico si dimostra fin troppo legato al suo umano, è probabile che stia cercando disperatamente di attirare la sua attenzione, in modo che il suo amico umano possa giocare con lui, coccolarlo e stargli vicino.

Infine, è possibile capire che il gatto domestico si sente solo anche quando si ha l’occasione di notare un suo comportamento improvvisamente ed inspiegabilmente aggressivo, distaccato o pauroso. Se il gatto domestico inizia, ad esempio, a nascondersi spesso sotto i mobili per lunghe ore, a graffiare senza motivo le mani ed i piedi del suo padrone oppure a piangere mentre cerca di uscire dalla finestra e dalla porta, graffiandone la superficie, è facile capire che l’animale sta cercando attenzioni e compagnia. In questo caso, è probabile che la solitudine del gatto possa diminuire grazie alla presenza di un nuovo gatto con il quale fare amicizia e condividere la casa ed i giochi quotidiani. Anche una maggiore e più regolare presenza del padrone può aiutare gradualmente il gatto ad adattarsi alla propria condizione di autonomia in casa.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam