In barca col gatto: Abbandonano tutto e girano il mondo in barca a vela


 

Hanno venduto tutto e sono partiti per un lunghissimo viaggio in giro per il mondo, portandosi dietro un gatto. È la grande storia d’amore e di avventura di Matt e Jessica Johnson, sposati da 11 anni, e del loro gatto Georgie.

LA DECISIONE – La decisione è stata presa ben sette anni fa. Americani, entrambi di 32 anni, sposati da 11, lui aveva un concessionario di auto, lei lavorava come assicuratrice. Nel 2008 comprano una barca che chiamano Serenidipity. E optano per il grande salto: vendono tutto e per tre anni, inesperti di vita di mare, fanno pratica. Finchè, il 12 agosto 2011, partono.

VITA FRUGALE, MA NON TROPPO – Matt e Jessica hanno calcolato che, con una vita nemmeno troppo frugale, tra manutenzione della barca, gasolio, attracchi, spesa e pranzi fuori, riescono a spendere poco meno di mille euro al mese.

IL GATTO NUOTATORE – Da allora hanno girato 16 Paesi, dal Sud America ai Caraibi. L’anno successivo hanno adottato un gatto, Georgie, che li accompagna ormai da 13 viaggi. Sulla barca indossa un’imbracatura a guinzaglio per sicurezza. “Abbiamo scoperto che può fare il bagno quando è saltato fuori bordo alle Grand Cayman. Ha nuotato intorno alla parte posteriore della barca – dicono- e si è arrampicato sulla scala”.

I MOTIVI – Ma perché mollare tutto e girare il mondo? Dicono entusiasti: “Le nostre vite inseguivano il tipico sogno americano: andare a scuola, sposarsi, comprare una casa, fare carriera. Ma per troppo tempo abbiamo trascorso tutti i nostri fine settimana davanti alla TV senza mai fare qualcosa di produttivo o piacevole. Abbiamo capito che dovevamo cambiare”.

 

barca_gatta2barca_gatta3barca_gatta8093750807-84b5153f-eee5-4520-9fa4-900ec2c28271 11665581_691729660959281_5983887666292200341_n 1509892_691729644292616_534293683867658503_n

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam