Perché i gatti si affezionano a una sola persona?

Come succede a noi esseri umani, anche i gatti hanno delle preferenze quando si tratta dei rapporti sociali, per cui è normale che preferiscano determinate persone. Tuttavia c’è una domanda che chi ha un gatto si è posto almeno una volta, ossia: è vero che i gatti vogliono bene a una persona specifica e non a tutti i componenti della famiglia?

Perché i gatti preferiscono alcune persone rispetto ad altre?

I gatti cuccioli, in particolar modo quelli che sono ancora in piena fase di socializzazione, non conoscono ancora la paura, motivo per il quale per loro è facile socializzare positivamente con qualsiasi animale e persona. Se a questo fatto aggiungiamo l’allontanamento dalla mamma e dal resto dei cuccioli, inoltre, è normale che il felino cerchi una nuova figura da seguire e da prendere come esempio e riferimento.

Tutti i rapporti che manterrà il cucciolo nella fase di socializzazione servono a spiegare questo comportamento selettivo. Per esempio, i gatti che sono stati a contatto sin da piccoli con tante persone sconosciute tendono a soffrire meno paura ma maggiormente di stress, e inoltre non sono molto socievoli né giocherelloni. I gatti che hanno interagito con poche persone da cuccioli, invece, tendono a essere più timorosi, ma anche più affettuosi e socievoli nei confronti di chi conoscono. Inoltre, solitamente, sono anche molto giocherelloni.

È importante sottolineare il fatto che la qualità della vita e il comportamento del gatto sono direttamente influenzati da caratteristiche e carattere dell’umano, come sesso, età o attenzioni che si danno al micio, per cui i gatti si affezionano a una sola persona soprattutto se questa passa molto tempo con il micio, diventando una figura di riferimento.

Infine non bisogna dimenticare che anche i gatti hanno un carattere proprio che varia da un esemplare all’altro, dato che dipende da genetica, paure ed esperienze vissute, per cui non sempre i gatti preferiscono alcune persone rispetto ad altre e possono volere bene allo stesso modo a più membri della famiglia.

Come capire se il mio gatto mi vuole bene?

I segnali che aiutano a capire se il tuo gatto ti ama sono numerosi, ad esempio fa la pasta, ti lecca, dorme con te… Sono solo alcuni esempi ma possono essere molti altri! Anche dei morsetti affettuosi possono aiutarti a capire che il tuo micio ti adora.

Per sapere se sei la persona preferita del tuo gatto, analizza il vostro legame e il rapporto che ha con altre persone: solo guardando a chi dimostra più affetto e da chi cerca le coccole potrai capire se ti vuole più bene che agli altri. Ricorda: anche se non sei la persona preferita del tuo micio (o se non preferisce nessuno in particolare) non significa che non ti ama!

Quando un gatto ti sceglie…

Ovviamente le dimostrazioni di affetto di un gatto aiutano a capire che l’animale ci ama, ma quando ti sceglie e capisci che sei la persona a cui è più affezionato il legame che si crea è ancora più stretto, per cui ti annusa il viso, dorme su di te, si arrampica su di te (anche facendoti male), ti tocca il viso con le zampine e ti segue ovunque. Si tratta di comportamenti esclusivi che non riservano a tutti e che aiutano a capire se sei la sua persona preferita. Badate bene  non è detto che chi accudisce il gatto in famiglia sia necessariamente la sua persona preferita.

Fonte: Animalpedia.it

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam